Seleziona una pagina
Fibromialgia
Delle mani tengono due fiocchi viola dedicati alla cura della fibromialgia

Video – Che cos’è la Fibromialgia

Intervista al Prof. Stefano Pallanti andata in onda il 13 Febbraio 2015 su Italia7

ADHD in Fibromialgia: Una nuova possibilità
per la cura della FIBROMIALGIA

La ricerca condotta dal Prof. Stefano Pallanti ha evidenziato che l’ADHD era presente nel 24,5% degli individui con sindrome di Fibromialgia (FMS), ed era associato a una maggiore gravità dei sintomi della FMS e ad una maggiore compromissione funzionale, in particolare nel dominio del lavoro/scuola.

Inoltre, i pazienti con FMS e ADHD avevano una frequenza maggiore di disturbi da uso di sostanze rispetto a quelli con solo FMS (38,5% contro 3,8%) e principalmente oppioidi.

Nel complesso, i risultati suggeriscono che l’ADHD può aumentare il carico aggiungendo disabilità specifica nel lavoro e nelle attività sociali, ed è associato a una tendenza per l’uso eccessivo di antidolorifici oppioidi. La rilevazione dei sintomi dell’ADHD nella fase del neurosviluppo e attuale è raccomandata soprattutto nei pazienti inclini ad aumentare la dose di farmaci antidolorifici.

I risultati di questo studio supportano l’esistenza di una vera comorbilità tra FMS e ADHD, la presenza di una sintomatologia FMS più grave in quei pazienti che hanno anche ADHD e una maggiore frequenza di disturbi da uso degli oppioidi e sedativi, ipnotico o ansiolitico, che ha implicazioni cliniche sostanziali sia per la prevenzione che per il monitoraggio. Pertanto, queste due condizioni dovrebbero essere affrontate in modo appropriato, considerando le prove preliminari che suggeriscono un effetto positivo dei farmaci per l’ADHD sul dolore e sulla fatica associati alla FMS.


Per approfondire

Adult attention deficit hyperactivity disorder in patients with fibromyalgia syndrome: Assessment and disabilities


Iscriviti alla Newsletter per ricevere direttamente i contenuti più interessanti


Sfoglia gratuitamente la rivista

banner pubblicitario

Articoli correlati

 

Non-Invasive Brain Stimulation in Psychiatry

Non-Invasive Brain Stimulation in Psychiatry

The Case of TMS Nelle date di Giovedì 22 e Venerdì 23 Settembre 2022, a Roma presso l'Hotel Barcelò Arab Mantegna, si terrà il Convegno "Non-Invasive Brain Stimulation in Psychiatry: The Case of TMS", organizzato dal Prof. Stefano Pallanti e dall'Istituto di...

La concussione nello Sport e l’encefalopatia traumatica cronica

La concussione nello Sport e l’encefalopatia traumatica cronica

Dopo il pugilato, anche giocare a calcio può far male al cervello? Il Prof. Stefano Pallanti già a Luglio 2019 aveva pubblicato un articolo sui problemi di concussione negli sportivi, che partiva dalla scomparsa di un grande giocatore di calcio della Fiorentina. In...